Close
Roma
In comunione… con la Parola!

di Suor Maria Agata Szymkowiak 

“Ed ecco, una donna, una peccatrice
«Vedi questa donna?  Sono entrato in casa tua e tu non mi hai dato l’acqua per i piedi; lei invece mi ha bagnato i piedi con le lacrime e li ha asciugati con i suoi capelli. Tu non mi hai dato un bacio; lei invece, da quando sono entrato, non ha cessato di baciarmi i piedi. Tu non hai unto con olio il mio capo; lei invece mi ha cosparso i piedi di profumo. Per questo io ti dico: sono perdonati i suoi molti peccati, perché ha molto amato. Invece colui al quale si perdona poco, ama poco».
Poi disse a lei: «I tuoi peccati sono perdonati». Allora i commensali cominciarono a dire tra sé: «Chi è costui che perdona anche i peccati?». Ma egli disse alla donna: «La tua fede ti ha salvata; va’ in pace!»”

(Lc 7,36 – 50)

O Parola d’Amore
oggi ‘Ti siedi’
accanto ad ogni peccatore
per restituire a tutti e a ciascuno la dignità perduta,
ma occorre
riscoprirsi, riconoscersi peccatori e bisognosi di Te,
che realmente hai
il potere
di perdonare i nostri peccati.
Occorre perciò sprofondare
nel Tuo Amore,
e permettere alla tenerezza del cuore ad esprimersi…
a lasciarsi fare…

O Parola d’Amore
l’incontro con Te
è sempre l’opportunità
di vita nuova,
e lo è veramente
se l’umiltà come quella della donna
dalle lacrime e dai gesti di libertà vera
la facciamo nostra.

O Spirito Santo
quanto ci sei necessario!
Vieni, aiutarci
a smuovere
le resistenza che ci fanno credere d’essere a posto,
di stare nel giusto…

Vieni e soffia la Misericordia su di noi!
Donaci d’essere creativi e liberi nell’amare.
Ridesta in noi
la fede nel perdono dei peccati
che ci fa godere la salute
dell’anima e del corpo!
O Spirito Santo
ama in noi!
Ci arrendiamo
alla Tua azione purificatrice!
Ama in noi!
Ci arrendiamo
alla Tua azione
creatrice!
Ama in noi!
Ci arrendiamo
alla Tua Grazia
che “disperde i superbi ed innalza gli umili”.
Amen

…sono tanto giovani e debbono far progressi nella via dello spirito e in quella intellettuale”.

(Serva di Dio Giuseppina Arcucci, 24.12.1930)

Serena giornata!