Close
Roma
In comunione… con la Parola!

di Suor Maria Agata Szymkowiak 

Un tardo pomeriggio Davide, alzatosi dal letto, si mise a passeggiare sulla terrazza della reggia”. 

(2Sam 11,2)

O Parola d’Amore 
contemplo l’Amore
con cui ci custodisci
attraverso il Dono
della Tua Parola
dentro cui la Tua luce
ci mette in guardia
dinanzi alle tentazioni
del nemico assai astuto
che non dorme…
per addormentarci,
per distoglierci dalla retta via,
da quei piccoli propositi,
da quel gettare
semplicemente il seme
e permettere la sua crescita.

O Parola d’Amore 
liberaci dalla vita addormentata,
perdonaci e liberaci
dai desideri non conformi
agli impegni del Battesimo,
facci riposare in Te
facci svegliare l’aurora
per rispondere
al quell’unico e vero
desiderio di Te
che è nascosto
nelle nostre profondità
perché possa diventare
un albero di consolazione
e di misericordia per tutti.

O Parola d’Amore 
l’energia di cui trabocchi
sia la nostra forza, oggi!
Sia la nostra luce
per farci compiere
un salutare pentimento
e rinnovarci nel fiume
della Tua misericordia!

“Sì, le mie iniquità
io le riconosco,
il mio peccato
mi sta sempre dinanzi.
Contro di te,
contro te solo ho peccato,
quello che è male
ai tuoi occhi,
io l’ho fatto”.

(Sal 51,5-6)

O Parola d’Amore 
che in privato
ai Tuoi discepoli, anche oggi,
spieghi ogni cosa
donaci la tenacia
di San Tommaso
per un ascolto
profondo e fecondo
della Tua Sapienza,
perché possiamo
nutrire e coltivare
solo quel desideri
che piaciono al Padre.
Amen! Amen!

Grazie dell’ala di farfalla acclusa nella lettera. Anche quella è una bella parola perché mi fa vedere che Lei intende le cose belle create dal Signore. Se io non scrivo è che sono carica di lavoro, di pene e di responsabilità e sto quando non giro, inchiodata al tavolino a scrivere più che S. Tommaso e Dio mi conti tutto”.

(Serva di Dio, 25.05.1935).

Serena giornata!