Close
Roma
In comunione… con la Parola!

di Suor Maria Agata Szymkowiak 

Concedi al tuo servo un cuore docile, perché sappia rendere giustizia al tuo popolo e sappia distinguere il bene dal male.”

(1Re 3,9)

O Parola d’Amore 
Grazie perché mi attiri
al Tuo Cuore
nel Tuo desiderio
di parlare al mio!

Oggi, nella mia gioia
di battezzata
e nel vincolo sacro
di consacrata
faccio mia la saggia
richiesta
di Salomone
ed imploro
il dono dello Spirito
perché purifichi
e ricrei in me
un cuore docile
tanto sopraffatto
dal chiasso
dalle distrazioni…
dalla fantasia,
da inutili ragionamenti,
supposizioni…
dalla mancanza del silenzio
sempre troppo poco da me
desiderato e amato.

O Spirito Santo
insegnami il silenzio
secondo il Tuo cuore!
Insegnami il silenzio che sa essere docile
alla Voce del Verbo!
Insegnami a tacere
e aiutami a far tacere
il mio cuore,
la mia mente,
il corpo e l’anima!

O Spirito Santo
Insegnami il silenzio
che credo “l’altare”
pietra miliare
per ogni scelta a favore
della giustizia
e della pace;
via unica per distinguere
il bene dal male!

O Spirito Santo,
o Eterno Amore!
Vieni, infiamma
i nostri cuori!

Carissima Sr Benedaetta, mi senta domani vicina vicina così come veramente vorrei esserle per farle intendere come si riposa il mio pensiero in Lei e con quanta affettuosa riconoscenza intendo il suo silenzioso lavoro, la sua dolcissima attività. Ringrazio il Signore di così preziosa collaborazione e lo prego infondere in qualche altra almeno lo spirito fattivo e docile che Le ha dato. (…) pregherò per Lei domani più fervidamente che potrò. Io l’abbraccio tenerissimamente.
l’aff.ma Madre.”

(Serva di Dio Giuseppina Arcucci, 20.03.1936)

Sereno sabato sotto lo sguardo di Maria Ss.ma!
Docilissima, Ancella del Signore!