Close
Roma
In comunione… con la Parola!

In comunione… con la Parola! 

di Suor Maria Agata Szymkowiak 

Potessimo essere accolti con il cuore contrito e con lo spirito umiliato, come…

Tale sia oggi il nostro sacrificio davanti a te e ti sia gradito, perché non c’è delusione per coloro che confidano in te.

Ora ti seguiamo con tutto il cuore, ti temiamo e cerchiamo il tuo volto, non coprirci di vergogna. Fa’ con noi secondo la tua clemenza, secondo la tua grande misericordia. Salvaci con i tuoi prodigi, da’ gloria al tuo nome, Signore».”

(Dn 3,39-43)

O Parola d’Amore 
Luce di pace!
Conforto nel pianto!
Novità di vita!
Ti adoro
e Ti ringrazio!

Ti cerco o Sposo amato,
nascosto nelle righe Antiche,
mentre Ti fai trovare
in quelle Nuove
svelandoci
la bellezza
del Tuo Volto!

Alla Tua Presenza
prostrata
col cuore assetato
mi fai compiere
un triplice passaggio:

(1) La contrizione
e l’umiliazione
del mio cuore
non ha ‘forza’
se non nel Tuo Sacrificio
che assume in Sé
ogni “come…”.
Il Tuo è l’unico ed eterno
per la remissione
dei peccati di tutti!

(2) Solo dentro
il Tuo Sacrificio d’Amore
ha senso
ogni mio/nostro sacrificio
e solo in Te riceve forza
il nostro confidare!
Solo in Te
siamo graditi al Padre!

(3) Se Ti seguiamo
con tutto il cuore
è perché ci lasciamo
governare dalla
Tua Misericordia
per cui tutto in noi
diventa misericordia,
e ci fa essere ‘misericordia’!

O Parola d’Amore 
se siamo
in Te
con Te,
per Te,
non avremo bisogno
di chiedere come Pietro:
«Signore, se il mio fratello commette colpe contro di me, quante volte dovrò perdonargli? Fino a sette volte?»
O Amore amato
facci amare
e amando perdonare,
e perdonando
riparare!

O Parola d’Amore 
come nel Deserto,
e sul Monte Tabor,
e in ogni paziente conversione,
vieni in noi,
guidaci,
illuminaci
opera ancora la conversione
e vivremo!
Amen!

Mi auguro siano buone le suorine per le quali mando le due medaglie grandi – Stia bene Lei e faccia pregare le bambine – Alimenti lo spirito di devozione nelle nuove suore; facendo fare bene la meditazione e osservare molto il silenzio – Fido nella sua bontà sperimentata perché continui l’opera di miglioramento spirituale e crei in esse una coscienza delicata senza sotterfugi, capace di sentire la nobiltà, la purezza dello stato religioso.

(Serva di Dio Giuseppina Arcucci, 1931)

Serena giornata in preghiera per la pace!