Close
Roma
In comunione… con la Parola!

In comunione… con la Parola! 

di Suor Maria Agata Szymkowiak

Ed ecco, gli portavano un paralitico disteso su un letto. Gesù, vedendo la loro fede, disse al paralitico: «Coraggio, figlio, ti sono perdonati i peccati»”. 

(Mt 9,1-2)

O Parola d’Amore
Ti ringrazio oggi
per la fede e la carità
di tutti coloro che
mi portano a Te,
vedendomi tutta immobile,
stesa sulla barella
dei miei peccati,
ed implorano da Te per me
la salute del corpo e dell’anima!

Grazie per i Martiri e i Santi
di ogni tempo!
Grazie per ogni anima
impegnata a pregare
per gli altri, per tutti!

Grazie per tutti che
mi portano a Te
con qualsiasi loro
gesto di carità,
con ogni sorta di preghiere!

Grazie per ogni sacerdote
che è barelliere per eccellenza!,
e ci porta tutti a Te
in ogni Eucaristia!
Grazie per il sacrificio
della loro vita vissuta
a beneficio degli altri
e grazie per ogni vita donata ed offerta
per il bene dell’altro!

Penso alla preghiera
del Confiteor
che è l’atto penitenziale
della Santa Messa:
se pregato con fede dagli altri
fa bene a me:
è così gli altri portano
la mia barella a Te,
ed io porto a Te
quella degli altri.

“Confesso
a Dio onnipotente
e a voi fratelli e sorelle
che ho molto peccato
in pensieri, parole,
opere e omissioni.
Per mia colpa, mia colpa,
mia grandissima colpa.
E supplico la beata
sempre vergine Maria,
gli angeli, i santi
e voi fratelli e sorelle
di pregare per me
il Signore Dio nostro”. 

O Spirito Santo
insegnaci la carità
che cancella molti peccati!
Fa’ che il coraggio nel combattimento
dei Santi Martiri
ci infonda lo spirito di fortezza e ci doni la gioia della vittoria.
Per Cristo nostro Signore!
Amen.

Comprendo le sue pene: figlia mia è la nostra parte di croce. Dio permette così per purificarci – per me non vi è giorno che non mi fanno tribolare da tutte le case, e a volte mi pare che, tutto crolli e traballi. Signore siete stato Voi a darmi queste Case: conservatecele Voi!”

(Serva di Dio Giuseppina Arcucci, 29-6-1937)

Sereno giovedì!