Close
Roma
In comunione… con la Parola!

In comunione… con la Parola! 

di Suor Maria Agata Szymkowiak

…né chi pianta né chi irriga vale qualcosa, ma solo Dio, che fa crescere. Chi pianta e chi irriga sono una medesima cosa: ciascuno riceverà la propria ricompensa secondo il proprio lavoro. Siamo infatti collaboratori di Dio, e voi siete campo di Dio, edificio di Dio”.

(1Cor 3,7-9)

O Parola d’Amore
grazie per la Tua Presenza
e per lo Sguardo Tuo
tenero ed attento
tutto singolare
su ciascuno di noi!
Grazie perché anche oggi
passi in mezzo a noi,
scorgi e accogli ognuno,
Ti chini su tutti
e poni su di noi le Tue mani,
ci liberi,
ci guarisci,
ci benedici!

Credo nel Tuo passaggio
dentro il campo della mia vita,
o Maestro e Medico divino,
o Misericordia del Padre
in Persona Christi!
Siamo Tuo edificio,
Tua dimora,
Tua proprietà,
Tuo tutto,
Tua gioia!

Ti compiaci
della nostra unità,
la desideri in noi e tra noi,
Ti dispiace
quando diventiamo delle isole
in preda a noi stessi,
opressi da ciò che
non sei Tu!

O Gesù!, Parola che salva,
ecco che stai passando!,
accolgo il Tuo passaggio!
Ti invoco e Ti prego:
stendi la Tua mano
nelle mani sacerdotali
e fai scorrere fiumi
di benefici spirituali
e di benedizioni
sull’umanità ferita e martoriata
dalle ingiustizie e dalle guerre.

“Passa ancora!
Passa sempre!
L’anima nostra
attende il Signore:
egli è nostro aiuto
e nostro scudo.
È in lui che gioisce
il nostro cuore,
nel suo santo nome
noi confidiamo”. (Salmo 32)
Amen.

Dio lo vede, e lo sa – è per incoraggiarvi, per spronarvi, perché caviate dalla vostra naturale ritrosia tutta l’energia che avete nascosta, chiusa, imprigionata – Coraggio e volontà, forza e vigilanza occorre e poi; Ego plantavi – Apollus rigavit – Deus incrementum dabit”.

(Serva di Dio Giuseppina Arcucci, 1929)

Serena giornata!