Close
Roma
In comunione… con la Parola!

In comunione… con la Parola! 

di Suor Maria Agata Szymkowiak

Dio infatti ha tanto amato il mondo da dare il Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui non vada perduto, ma abbia la vita eterna”.

(Gv 3,16)

O Parola d’Amore
Ti adoriamo
e Ti benediciamo
perché con la Tua Santa Croce
hai redento il mondo!
Lo strumento
della Tua condanna
innalzata al centro
della nostra vita cristiana
è simbolo del trionfo d’amore!
Già strumento di supplizio
si rivela sorgente di luce,
per merito Tuo!

Adoro la Tua kénosis
Ti sei svuotato,
Hai assunto
una condizione di servo,
Sei diventato
simile agli uomini,
Ti sei umiliato
e fatto obbediente
fino alla morte
e morte di croce!

È immenso
l’Amore di Dio Padre
in Te
per noi!

Saggiamente
la liturgia mette oggi
sulla nostre labbra
e ci fa cantare:
“Non dimenticate
le opere del Signore!” (versetto del Salmo responsoriale)

O Spirito Santo
aiutaci a ricordare
quanto è accaduto
sulla Santa Croce!
Le Sante Parole
che Cristo pronunciò
da innalzato
e non da condannato
sono la nostra eredità spirituale:

“Pater, remitte illis, quia nesciunt quid faciunt”
“Padre, perdona loro, poiché non sanno quello che fanno”
(Lc 23,34)

“Amen dico tibi: hodie mecum eris in paradiso”
“In verità, ti dico, oggi tu sarai con me in paradiso”
(Lc 23,43)

“Mulier, ecce filius tuus. Fili, ecce mater tua”
Donna, ecco tuo figlio. Figlio, ecco tua madre”
(Gv 19,26)

“Eli, Eli, lema sabacthani” 
“Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?” 
(Mt 27,46; Mc 15,34)

“Sitio” 
Ho sete” 
(Gv 19,28)

“Consummatum est”
“Tutto è compiuto”
(Gv 19,30)

“Pater, in manus tuas commendo spiritum meum”
“Padre, nelle tue mani consegno il mio spirito”
(Lc 23,46)

O Spirito Santo
aumenta la nostra fede,
aiutaci a comprendere
quanto siamo amati!
Questo Amore 
ci smuova e ci muova,
ci faccia vivere nell’Amore!
Questo Amore
ci fa pregare:
“Ti saluto, o Croce santa
che portasti il Redentor;
gloria, lode, onor ti canta
ogni lingua ed ogni cuor”. 
Amen.

Coraggio! se pesa la croce chiamiamo in aiuto lo Sposo Celeste e da Lui lume, forza e dolcezza per sorridere a tutto ed a tutti affin di mostrare che: soave è il giogo del Signore”.

(Serva di Dio Giuseppina Arcucci, 19.01.1929)

Sereno mercoledì nella Festa dell’Esaltazione della Santa Croce!