Close
Roma
In comunione… con la Parola!

di Suor Maria Agata Szymkowiak 

 

“Simon Pietro si gettò alle ginocchia di Gesù, dicendo: «Signore, allontànati da me, perché sono un peccatore»” .

(Lc 5,8)

O Gesù
Parola d’Amore
rivivo e ricelebro in me
l’esperienza di Simon Pietro,
per fare memoria
della Tua infinita Misericordia.
Credo che
Tu non ti allontani mai da chi
si confessa peccatore,
e al contrario:
ci vieni incontro correndo
per risanarci e restituirci
alla Tua Grazia.

Oggi allora cercherò
di contemplare la Tua bontà
e la tua fedeltà che è
da sempre e per sempre.
Ti ringrazio per ogni sacerdote che prolunga le Tue gesta di riconciliazione e di pace.
Questo l’atteggiamento di lode e di gratitudine
spero sia di beneficio
a tutti coloro
che fanno fatica a credere nella Tua infinita bontà
e nel Tuo amore
che davvero sono in Te per tutti!
A ragione ci esorta San Paolo scrivendo:
“ringraziate con gioia il Padre che vi ha resi capaci di partecipare alla sorte dei santi nella luce. È lui che ci ha liberati dal potere delle tenebre e ci ha trasferiti nel regno del Figlio del suo Amore, per mezzo del quale abbiamo la redenzione, il perdono dei peccati”.

(Col 1,12 – 14)

Dio vi consoli e vi guardi con occhio di bontà”.

(Serva di Dio Giuseppina Arcucci, 15.08.1929)