Close
Roma
In comunione… con la Parola!

di Suor Maria Agata Szymkowiak 

Io sono il Signore, non ce n’è altri”.

(Is 45,6b)

Sei tu colui che deve venire o dobbiamo aspettare un altro?

(Lc 7,19)

O Parola d’Amore 
Ti accolgo
dalle labbra pure
dei profeti
perché si rinsaldi in me
la certezza e il gaudio
della Tua Presenza!
Perché Tu solo il Santo,
Tu solo il Signore,
Tu solo l’Altissimo; Gesù Cristo
con lo Spirito Santo
nella Gloria di Dio Padre.
Lo ricanteremo a breve
per fare festa a Te
che da sempre
e per sempre
Sei Dio!

O Parola d’Amore 
Ti contemplo
mentre
l’Antico Testo Sacro
illumina in Nuovo
e il Nuovo dona
il compimento all’Antico!

Anche il dubbio
di Giovanni il Battista,
appare strano,
ma lo credo
salutare per noi:
porta Luce,
fa sì che
per confermarci
nella fede
In quello stesso momento
guarisci molti da malattie,
da infermità,
da spiriti cattivi
e doni la vista a molti ciechi.

Lo annunci per renderci consapevoli
del momento presente,
per dirci quello che ha inteso bene San Paolo:
“è ormai tempo
di svegliarvi dal sonno,
perché adesso
la nostra salvezza
è più vicina di quando
diventammo credenti.
La notte è avanzata,
il giorno è vicino.
Perciò gettiamo via
le opere delle tenebre
e indossiamo
le armi della luce”.
(Rm 13, 11-12)

O Parola d’Amore 
mi rivesto di Te!
Anima e rianima
con il Tuo Spirito
tutto ciò che è in me!
Venga in noi
il Tuo Spirito Creatore!
Ci confermi nella fede in Te che sei
Via, Verità e Vita!
Inebri la nostra attesa
col profumo di nardo
perché possiamo
farTi festa
con la gioia limpidissima
dei figli di Dio!
Amen.

Prego sempre per Lei, e per ogni cosa sua – che Dio la consoli, figliuola cara e le spiani la via e le dia la forza e la sapienza necessaria”.

(Serva di Dio Giuseppina Arcucci, 19.01.1929)

Serena giornata!