Close
Roma
In comunione… con la Parola!

di Suor Maria Agata Szymkowiak

Fratelli, vi preghiamo e supplichiamo nel Signore Gesù affinché, come avete imparato da noi il modo di comportarvi e di piacere a Dio – e così già vi comportate –, possiate progredire ancora di più.
Voi conoscete quali regole di vita vi abbiamo dato da parte del Signore Gesù. Questa infatti è volontà di Dio, la vostra santificazione… Perciò chi disprezza queste cose non disprezza un uomo, ma Dio stesso, che vi dona il suo Santo Spirito.

(1Ts 4,1 – 8)

O Parola d’Amore
ti lodo e ti adoro!
grazie per la tua fedeltà d’ogni giorno.
grazie per la luce
con cui mi accarezzi
e ti doni
con la tenerezza,
tua stupenda
e sempre nuova!
A quanti tendono l’orecchio
per incontrarti ed accoglierti,
o meglio…
per farci incontrare
da te
per lasciarci
amare,
correggere,
rinnovare
e
riplasmare da te.

O Parola d’Amore
ti ringrazio
per la tua cura materna
e il tuo desiderio
di vedermi progredire nella vita
in ogni suo aspetto.
contemplando,
questo tuo desiderio,
mi chiedo,
se il tuo desiderio
è anche mio?

Donami
il tuo Santo Spirito
perché io possa vivere
nella costante e continua vigilanza
per custodire
e coltivare
ogni tuo desiderio
che non è che giusto e santo!,
e non si arrende
dinanzi alle mie incostanze e infedeltà,
ma pazientemente ritorna ogni giorno
per rinnovarmi
con il suo amore.

O Parola d’Amore
anche oggi
cammina con noi
e svelaci ancora
il tuo desiderio
di vederci compiuti, belli e contagiosi per grazia che continuamente opera!

O Parola d’Amore l’incontro con te
ricolmi i nostri
piccoli vasi
con olio di letizia
perché profumati dal suo soave odore
ti attendiamo con gioia e senza posa.
Amen.

Datemi sempre vostre buone nuove, ditemi ciò che vi occorre – e amate assai il Signore adempiendo il vostro dovere con intelligenza e bontà – “Ora et labora” cioè preghiera e lavoro è il motto di S. Benedetto in questa nostra Casa Benedettina, e aggiungeteci “in labore requies” cioè nel lavoro la quiete il riposo delle anime nostre! nella sequenza allo Spirito Santo. Siate liete, serene e silenziose: datevi coraggio e dolcemente pregate andando e venendo perché lo Sposo Celeste vi è vicino, vi sorregga e conta i passi vostri.

(Serva di Dio Giuseppina Arcucci)