Close
Roma
Novena di Pentecoste – 7^ giorno – La Pazienza

Novena di Pentecoste – 7^ giorno – La Pazienza

di Suor Maria Agata Szymkowiak

In comunione…
Nella Novena di Pentecoste – 7^ giorno – Il frutto della Pazienza

Dagli Atti degli Apostoli

…gli venne accanto il Signore e gli disse: «Coraggio! Come hai testimoniato a Gerusalemme le cose che mi riguardano, così è necessario che tu dia testimonianza anche a Roma.»”

(At 23,11)

🔥🔥🔥🕊🔥🔥🔥

O Parola d’Amore 
l’esperienza
di molteplici prove
di San Paolo Apostolo
poggia sulla Tua,
che è pietra angolare
d’ogni vittoria sulle persecuzioni
d’ogni tempo.

Quel Tuo “Coraggio!”
detto a Paolo “ieri”
non vorrà dirci “oggi”
rivestitevi tutti
di santa pazienza!,
e con questa virtù,
che è virtù dei forti,
affrontate e vincete
ogni persecuzione,
ogni ostacolo,
ogni impedimento
al vostro credere,
sperare ed amare?!!!

O Parola d’Amore 
il Tuo Spirito ci aiuti
a coltivare questa virtù,
perché possiamo portare
frutti abbondanti
di squisita pazienza:
verso i nostri persecutori,
verso noi stessi,
ed anche verso Dio
fuggendo da ogni
sottile tentazione
di risentimento
e di negatività,
e ricordando che,
“tutto concorre al bene
di coloro che amano Dio!” (Rm 8,28)

O Spirito Santo
fiumi di pazienza virtuosa
sgorgano dalla nostra
comunione con il Padre
e con il Figlio
uniti in un solo Amore!

O Spirito Santo
chiediamo a Te,
e accogliamo da Te
il frutto della pazienza,
nell’umile desiderio
che Tu possa dare
qualità eroica
al nostro amare,
al nostro servire,
al nostro vivere:
sull’esempio di Gesù
che pregò il Padre dicendo:
“Padre giusto, il mondo non ti ha conosciuto, ma io ti ho conosciuto, e questi hanno conosciuto che tu mi hai mandato. E io ho fatto conoscere loro il tuo nome e lo farò conoscere, perché l’amore con il quale mi hai amato sia in essi e io in loro”. Amen.
(Gv 17,25-26)

🔥🔥🔥🕊️🔥🔥🔥

Che tribolazione figlia mia e quanta pazienza ci vuole.”

(Serva di Dio Giuseppina Arcucci, 12.07.1932)

Ella usi pazienza grande – pensi al merito che acquisterà davanti a Dio sopportandola e convertendola.”

(Serva di Dio Giuseppina Arcucci, 28.10.1933)

…ma santa pazienza, figlia mia, mi aiuti il Signore a salire l’erta più faticosa.”

(Serva di Dio Giuseppina Arcucci, 10.03.1937)

Serena giornata colma di grande e santa pazienza!